LaCapera.it è un blog che scrive su tutti gli inciuci su Napoli!

Petteglolezzi di tutti i tipi, belli e brutti, che lasciano libero sfogo ai commenti, che renderanno questo blog pieno, zeppo di inciuci.

Ma chi è la capera?

La capera era la parrucchiera a domicilio. Il suo era un mestiere duro, fatto di arrampicate per vicoli e per scale, esposto alle lamentele di una clientela difficile; non a caso il proverbio dice “lo denaro della capera è denaro che sa de fele”. I suoi ferri del mestiere erano i pettini, le “pettinesse” e le pinze infuocate per arricciare i boccoli tirabaci.

Lavorando a domicilio, inoltre, la capera raccoglieva sfoghi, indiscrezioni, notizie sussurrate; prometteva di non riferire ad anima viva ciò che aveva saputo in via confidenziale, ma quasi mai manteneva questo impegno. Così capera è divenuto, ed è tuttora, sinonimo di donna pettegola.Raffaele Mastriani, a proposito della capera, così scriveva: “la capera si chiama ordinariamente Luisella, Giovannina, Carmela; ella veste sempre con molta nettezza ed anche con alquanta ricercatezza pel suo stato; ma in particolar modo il suo capo debbe essere specie di mostra, di campione, di modello non pur per le donne popolane, bensì per quelle di civili condizioni”.

Inciuciamo!

Per contattarci, scrivi a:

info@mutart.it


Tutti gli amici che collaborano con LaCapera.it

artetekapeople.it
DirectoryItaliana.com
napoliweb.net
sorrentobynight.it

Per contatti:

info@mutart.it