Raccolta differenziata

Sempre meglio la raccolta differenziata.

spazza

La società ASIA, affidataria del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti nel Comune di Napoli, a giugno del 2008 ha elaborato “Il Piano di attuazione della Raccolta Differenziata per la città di Napoli“, così come previsto nel “Piano Comunale per la R.D., approvato dal Consiglio Comunale il 7 marzo 2008. Tra gli obiettivi primari perseguiti, figura quello di ridurre il più possibile la produzione di rifiuti indifferenziati, da smaltire nelle discariche o negli inceneritori.

In tale ottica il Comune di Napoli ha scelto di rilanciare la raccolta differenziata su tutta la città e nel giugno del 2008 ha attivato il servizio di raccolta porta a porta su un bacino di 100.000 abitanti.

Se i costi di raccolta sono più alti rispetto al modello stradale, quelli per lo smaltimento diminuiscono invece notevolmente, poiché il rifiuto indifferenziato si riduce. Di qui il miglioramento del decoro urbano e il risparmio energetico dovuto al riciclo dei materiali differenziati.
Dopo aver analizzato il territorio, effettuato il censimento delle utenze e verificata la criticità delle aree interessate dal progetto il servizio di raccolta porta a porta è stato avviato su un primo lotto comprendente circa 20.000 abitanti, corrispondente alla zona dei Colli Aminei, il tutto attraverso un’attenta campagna di informazione e sensibilizzazione volta a far percepire “l’obbligatorietà” della raccolta differenziata.