Strega Alberti, il liquore di Benevento famoso nel mondo

Strega Alberti, il liquore di Benevento famoso nel mondo

di Alessia Giannino

Lo Strega Alberti è un liquore beneventano, nato nel 1860 grazie a Giuseppe Alberti, speziale e cioccolatiere, il quale decise di trasferirsi da Napoli a Benevento per dedicarsi alla creazione di un liquore a base di erbe.

Il prodotto fu chiamato in questo modo proprio per rievocare quelle che sono le leggende che ruotano intorno alla città di Benevento. Si racconta, infatti, che le streghe e gli stregoni provenienti da tutto il mondo si riunissero nella città intorno ad un antico albero di noce e che avessero ideato una pozione magica, grazie alla quale le coppie rimanevano unite per sempre.

Da subito il liquore riscosse un gran successo, tanto che fu presto necessaria la costruzione di un nuovo stabilimento presso la stazione ferroviaria. Ancora oggi, quest’ultima è la sede principale dell’impresa.

La storia

Nel 1894 Giuseppe morì e la ditta mantenne il suo marchio, ma fu trasformata in società in nome collettivo dei figli Ugo, Vincenzo, Luigi e Francesco. Questi ultimi promossero il prodotto attraverso un’intensa attività pubblicitaria e di comunicazione, facendo diventare in poco tempo lo Strega uno dei liquori più diffusi e venduti in Italia. Qualche anno dopo furono inseriti nel progetto anche prodotti dolciari – come gli ormai celebri torroni – e l’azienda si ingrandì con la costruzione di nuovi stabilimenti anche a Chiasso, Tripoli e Nizza.

Durante la Seconda Guerra Mondiale lo stabilimento di Benevento fu bombardato, subendo enormi danni. Appena dopo il conflitto, però, fu ricostruito e la società riprese l’attività con la nuova denominazione Strega Alberti Benevento Spa.

La quarta generazione, rappresentata da Ugo, Franco e Vincenzo Alberti, non cambiò nulla dell’assetto precedente. L’unica modifica fu nei prodotti: infatti, furono aggiunte altre specialità dolciarie e bevande alcoliche. Negli anni Novanta, poi, la quinta generazione apportò delle modifiche con l’aggiunta di una terza categoria: i semilavorati per la pasticceria e la gelateria.

Ancora oggi il liquore Strega Alberti è uno dei più famosi in Italia, tanto da essere presente in 50 Paesi nel mondo, tra cui Usa, Argentina, Australia e Messico.

Authored by: Redazione

Lascia un commento