Scoop: De Laurentiis vuole la circumvesuviana

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Sogno, suggestione o  provocazione? La notizia è una vera bomba soprattutto se si paragona il Napoli della serie C con l’attuale ferrovia che pure non è da più. Immaginate infatti per un attimo il cammino del Napoli dallo scatafascio (attuale condizione esistenziale della circumvesuviana) alla champion’s league, copiate e incollate tutto a p.zza Garibaldi e trascinate fino Sarno e Sorrento: no vabbè non ci si crede. Viene una lacrimuccia, quasi. Commovente immaginazione. E se fosse vero? E se non si trattasse di un rumor di mercato? Napoli è una piazza molto importante. Napoli è un brand molto importante. Quel volpone di De Laurentiis se ne accorse tempo fa e mise tutto in mano a Marino. E i risultati si sono visti, nonostante l’idillio fra i due sia terminato. E Dela lo sa che se si fanno bene le cose in questa città c’è il serio rischio di fare un bel gruzzolo. Con tante idee di marketing collaterale: gli eventi, il merchandising e tutto ciò che ruota intorno al Calcio Napoli. Esatto. Potrebbe essere una previsione rispetto all’azzardata ipotesi che metta le mani sull’abbandonata ferrovia dell’hinterland. Del resto si dice che solo il calcio funzioni a Napoli, e lo si dice da quando c’è il patron dei cine-panettoni. Ferlaino non gode esattamente della stessa stima nonostante due scudetti, una coppa Uefa e aver dato alla città il suo mitico Re. Di certo Dela propugna fortemente l’idea di un complesso di eccellenze tutto partenopeo, un secchio manageriale nel quale buttarci dentro tutti i virtuosi, strizzarli per bene e passare il mocio detergente per tutta la città. No, ferma, stop: non è un elogio al Dela. E’ solo ciò che lui dice da anni, per cui crediamogli con cauto slancio e speriamo non sia una bufala (che lui si butterebbe pure nelle mozzarelle).

 

 

Authored by: lacapera

Lascia un commento