La cistecca montese: lo street food flegreo ispirato all’America

La cistecca montese: lo street food flegreo ispirato all’America

di Silvia Semonella

Cosa hanno in comune l’America e Monte di Procida?

A primo impatto sembrerebbe niente, ma i montesi avranno già capito bene di cosa si tratta… mai sentito parlare della cheesesteak?

È un panino, ideato dall’italo-americano Pat Olivieri negli anni venti, farcito con carne rossa, in genere ribs (braciole), cipolle tagliate a rondelle e caramellate e formaggio. Una ricetta semplice, che rientra nella categoria dello “street food” e che è diventata il simbolo della città di Philadelphia, tanto da essere conosciuta anche come “Philadelphia Cheesesteak”.

Proprio questa pietanza tipicamente americana è stata l’ispirazione per la nascita della famosa cistecca montese.

Le origini

La storia inizia nel 1984 quando, a Monte di Procida, il macellaio Giuseppe Fascelli della macelleria Sciammarina e un suo amico italo-americano, Luigi Coppola dello Chalet Sunrise, decisero di dare una marcia in più al classico piatto d’oltreoceano, rivisitandone la ricetta classica.

Nacque così la cistecca montese: il piatto prevede la lavorazione di 4 tipi diversi di bovino, a cui si aggiunge poi insalata e scamorza o, per i più temerari, contorni napoletani tipici, come melanzane alla parmigiana o zucchine alla scapece; il tutto in un bel panino croccante.

Oggi

Il successo è stato immediato e, nel 2014, è nato persino il Consorzio della Cistecca Montese: la macelleria Sciammarina, Chalet Sunrise, Il Furgone, Il Gotha, Happy Hours, Macelleria Sciamà, Catarì, Dream View e Quick Bite hanno creato un marchio collettivo per la salvaguardia di questa leccornia.

Si tratta di un piatto unico nella sua semplicità: ciò che lo rende speciale, però, sono sicuramente i prodotti campani di alta qualità che gli donano un sapore e un gusto eccezionale.

La cistecca ha riscosso così tanto successo ed è talmente tanto amata dai montesi che, ogni anno, viene “celebrata” durante il “Festival della Cistecca“, che avviene tra Giugno e Luglio. Un vero e proprio evento per la città, dove si possono gustare vari tipi di street food partenopeo insieme a ottima birra, tanta musica e divertimento.

Authored by: Redazione

Lascia un commento